L’Associazione culturale per lo sviluppo del Distretto dell’Appennino umbro marchigiano opera da alcuni anni in favore del territorio, in veste di “facilitatore” di processi condivisi di confronto ed integrazione territoriale, attraverso significativi ed innovativi progetti finanziati da Fondazioni bancarie e GAL.

Ad oggi le principali attività svolte sono state le seguenti:

2018/2019: Turismo esperienziale nell’artigianato dell’Appennino tra Umbria e Marche

Obiettivo: a partire dalla positiva esperienza di “aMano” si è inteso rafforzare il legame tra artigianato e turismo, arricchendo l’offerta turistica locale e coinvolgendo flussi turistici interessati alla conoscenza delle realtà produttive dell’artigianato presenti nel territorio dell’Appennino Umbro-marchigiano, cercando di offrire un contributo anche al problema della destagionalizzazione delle presenze sul territorio. Il progetto ha portato alla realizzazione del primo portale di promo-commercializzazione di esperienze nel territorio, in sinergia con il Tour Operator e d’Incoming Magnetour, denominato www.umbriamarche.com.

umbriamarche.com è il primo sistema che permette di veicolare esperienze turistiche dell’Appennino Umbro Marchigiano attraverso più canali commerciali, punta ad un target soprattutto straniero ed ha anche l’obiettivo di “brandizzare” il territorio umbro-marchigiano che ad oggi non ha una identità ben definita, soprattutto all’estero. Oltre alla qualità dei contenuti, è stato quindi necessario studiare un sistema “smart” di promozione e vendita che permetta all’offerta esperienziale di essere “comprata con un click” in tutto il mondo.

2018: Distretto culturale evoluto Regione Marche

“A.M.A.M.I – Azioni-Molteplicità-Arte-Manifattura-Innovazione”

L’Associazione attraverso i propri esperti di fiducia, si è occupata della formazione degli operatori turistici, sui temi del turismo della lentezza e coinvolgendo 28 partner tra soggetti pubblici e privati, con capofila l’Università di Camerino.

2015: Le botteghe artigiane protagoniste dello sviluppo turistico-culturale dell’Appennino umbro-marchigiano – Progetto “aMano”

Il progetto denominato “aMANO” ha portato alla costruzione di una rete di imprese e botteghe artigianali in grado di interagire con il settore turistico e generare nuove economie attraverso l’arte del saper fare. Il progetto ha come riferimento teorico i principi del turismo sostenibile, lento, identitario e di qualità.

Sono state tre le principali azioni sviluppate:

– Formare artigiani interessati a orientarsi nel comparto turistico e a favorire il coinvolgimento di visitatori/clienti;

– Promuovere il sistema di offerta delle botteghe artigiane del Distretto dell’Appennino umbro-marchigiano in stretto rapporto con le strutture turistiche del territorio;

– Realizzare e promuovere – a fini turistici – un calendario di visite alle botteghe artigiane.

2013: IL DISTRETTO DELLA LENTEZZA: Metodologia di certificazione del “turismo slow” nel Distretto dell’Appennino umbro-marchigiano.

Obiettivo: definire un indice di lentezza da poter applicare come sistema di classificazione dei servizi turistici ed implementare questa metodologia nel territorio del distretto dell’Appennino umbro-marchigiano, individuandolo quale territorio-pilota a livello nazionale